Il dolore orofacciale si presenta in diverse modalità,acuto,sordo,profondo,con alterazione violenta della sensibilità,con irradiazione a distanza,ora al bulbo oculare ora all'apice della fronte.La diagnosi differenziale va fatta con le patologie neurologiche periferiche del nervo trigemino e del facciale.A livello orale una patologia ingravescente subacuta della polpa può dare una manifestazione del genere,sicuramente sproporzionata e che può trarre in inganno.All'indagine radiologica spesso non ci sono segni,alla percussione del dente sospetto si ha esacerbazione del dolore ma la si osserva anche ai denti limitrofi sicchè il dubbio rimane forte.Un elevato valore diagnostico ce l'ha invece l'anestesia selettiva.Si anestesizza il dente sospetto con una piccola dose di lidocaina e se l'intero corteo di sintomi rapidamente si attenua allora siamo sulla strada giusta.Vanno valutate invisibili fratture del dente,segni di bruxismo e serramento