Vagabondanto tra studi e su internet ci si confondono spesso le idee su quando sia meglio iniziare una terapia ortodontica.
Ci sono regole fisse ed opinioni.Tutte le discrepanze sul piano sagittale,seconde e terze classi,sul piano verticale,morsi aperti e chiusi,o la combinazione di queste andrebbero trattate in dentizione mista.Precocemente(6-8 anni) o tardivamente(9-11 anni )dipende dalla gravità della malocclusione.Intervenire prima si fa in rari casi di gravi terze classi scheletriche o fortissime discrepanze,altrimenti,e questa è un opinione ,è difficile ottenere la collaborazione e soprattutto il piccolo paziente con il passare degli anni potrebbe stancarsi.Se si lavora bene in dentizione mista con apparecchi funzionali la successiva fase di terapia fissa  risulta biomeccanicamente più semplice e si limita ad un lavoro di finalizzazione estetica ed occlusale.Soprattutto i pazienti non vanno mai abbandonati.Nella fase puberale potrebbero verificarsi recidive,per cui la fase di contenzione con controlli periodici è importantissima,gli apparecchi di mantenimento vanno sempre portati e talvolta è necessario reintervenire per contrastare inestetismi che si vanno a stabilire.